Recensione Audible – “The Hunger Games” (estratto)

Ho deciso di aprire questa nuova serie con la recensione dell’estratto gratuito di “The Hunger Games” di Suzanne Collins, reperibile su Audible, dove è in formato audio della durata di 36 minuti. L’estratto propone le prime pagine del libro, lette dalla narratrice Carolyn McCormick (per la versione inglese).

Fin dai primi momenti la storia viene presentata attraverso gli occhi e la voce della protagonista, Katniss Everdeen, una sedicenne che abita con la mamma e la sorella Primrose in ciò che era chiamato Nord America, nella nazione di Panem, suddivisa in 12 distretti. La sua vita è dominata dalla povertà e dalla fame, e dalla sua amicizia con Gale, un ragazzo del luogo di due anni più grande di lei; si sono conosciuti quando Katniss aveva dodici anni, e da quel giorno, superando la diffidenza iniziale, hanno iniziato a costruire un legame basato sulla fiducia, senza che mai niente di sentimentale e più profondo modificasse il loro rapporto. Si incontravano principalmente nel bosco, di nascosto, per cacciare o semplicemente cercare frutta e bacche.

Lo stesso incontro avviene all’inizio del libro, in un giorno del tutto particolare. Si tratta infatti del “Ripping Day” (non so come sia stato tradotto nella versione italiana), giornata sconvolgente e devastante per l’intera nazione, anno dopo anno.
Panem e i suoi distretti sono infatti comandati da un potere superiore estremamente rigido e severo, che ogni anno organizza gli Hunger Games, trasmessi annualmente in diretta televisiva. I partecipanti a questi “giochi” sono un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni, estratti a sorte tra tutti i candidati presenti nel distretto. Al compimento del dodicesimo anno di età, il nome del ragazzo o della ragazza viene inserito tra quelli dei candidati una volta sola; al tredicesimo anno, viene inserito due volte, e così via. Per creare una sorta di svantaggio a scapito dei più poveri, è stato creato un sistema per il quale viene fornito olio e grano per ogni volta che un nome viene inserito una volta in più.

Perciò Katniss, dovendo sostenere la sua famiglia povera, aveva dovuto ogni anno richiedere tre tessere aggiuntive, oltre a quella obbligatoria, una per lei, una per Primrose e una per sua mamma. All’età di dodici anni, quindi, il suo nome era stato inserito già quattro volte; e ora, a sedici anni, aveva già raggiunto venti inserimenti. A Gale le cose andavano ancora peggio: con una famiglia di cinque membri, il suo nome era stato inserito già quarantadue volte, e quello era per lui l’ultimo anno di possibile partecipazione.

Annualmente, quindi, tutti i nomi venivamo raccolti, anche più volte a seconda delle esigenze economiche, e due venivano estratti casualmente. Gli sfortunati scelti dovevano partecipare obbligatoriamente agli Hunger Games, una serie di sfide per sopravvivere, testa a testa, in cui uno solo doveva vincere, conquistando onori per se stesso e per il suo distretto. Si trattava di sfide disumane, inadatte a ragazzi così giovani, e che li avrebbero cambiati per sempre, portandosi via ciò che restava della loro innocenza.

Come ogni anno, la cerimonia dell’estrazione dei nomi avviene nella piazza principale. Katniss, dopo essersi lavata, vestita e pettinata elegantemente, esce con sua mamma e Primrose, possibile candidata per la prima volta, avendo compiuto dodici anni. I ragazzi vengono disposti nella piazza in ordine di età: i più piccoli di fronte, i più grandi verso il fondo, e gli adulti intorno a loro, ai lati, speranzosi e piena di ansia e angoscia nell’eventualità che i loro figli potessero venire scelti.

Dopo un inutile e falso discorso del sindaco sull’importanza fondamentale degli Hunger Games, si procede subito con l’estrazione del primo nome, quello delle ragazze. Attimi di panico e di attesa terrorizzata attraversano tutti i componenti femminili del gruppo, fino a quando un nome viene annunciato: “Primrose Everdeen”. Inaspettatamente, non è Katniss, ma la sua sorellina.

Devo ammettere che ho trovato questo estratto veramente ben scritto e articolato, e nonostante la sua brevità, ha catturato la mia curiosità e la mia attenzione, spingendomi a sapere di più, ad approfondire la continuazione della storia. Ho infatti aggiunto questo libro alla lista di quelli che desidero leggere, e chissà, magari in futuro mi appassionerò alla saga. In ogni caso, sono decisa a non guardare nessuno dei film prima di aver letto tutti i libri, in quanto sono fermamente convinta che rovinino tutto il sapore di curiosità e suspence dei romanzi.

Spero che questa recensione abbia portato anche voi ad interessarvi alla lettura di questa storia; alla prossima settimana, con la recensione dell’estratto di “Middlesex” di Jeffrey Eugenides.

Annunci

5 risposte a “Recensione Audible – “The Hunger Games” (estratto)

  1. Si se hai iniziato prima con i libri finisci prima i libri….che sono molto più ricchi di dettagli….ma secondo me il giorno in cui deciderai di vedere il film/o se lo hai già fatto…non dovresti rimanerne delusa xD

    Piace a 1 persona

  2. “The average human being will be substantially richer in 50 years, just as the average American today has a real income three times what it was in 1955. But the average human being will not have much more time in 50 years than today; and life expectancy has increased by only 10 percent in the U.S. since 1955, so for most people time has become relatively scarce compared to money.

    Piace a 1 persona

  3. Hi this is kinda of off topic but I was wondering if blogs use WYSIWYG editors or if you have to manually code with HTML. I’m starting a blog soon but have no coding expertise so I wanted to get advice from someone with experience. Any help would be greatly appreciated!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...