Recensione Glee 6×02 “Homecoming”

Avviso a tutti i lettori: questo articolo contiene spoiler relativi alla sesta (e ultima) stagione.

La puntata precedente ci ha lasciati con una sfida per Rachel e Kurt: formare le Nuove Direzioni partendo da zero. Il secondo episodio, “Homecoming”, offre loro un’ottima occasione per reclutare nuovi partecipanti; l’Homecoming di quest’anno infatti è quello della classe 2012, che vede perciò tornare al liceo tutte le nostre vecchie conoscenze: Mercedes, Artie, Tina, Santana, Brittany, Noah e Quinn.
Nonostante la furia della preside Sylvester, che avvisa Rachel delle gravissime conseguenze a cui sta andando incontro, tutti quanti sono d’accordo sul fatto che il miglior modo per reclutare nuovi ragazzi sia mostrare loro il talento delle vecchie glorie del liceo.

La prima esibizione a scopo dimostrativo è “Take On Me” degli A-Ha, che potete rivedere cliccando qui. Se preferite invece la versione originale, la trovate qui. Splendido come per questa performance coloratissima si siano ispirati molto al videoclip originale, introducendo i disegni di Artie e facendo uscire ed entrare i personaggi dai suoi schizzi artistici, passando a un’esibizione a due dimensioni. Consiglio a tutti di vederlo, ne vale davvero la pena.
Nonostante l’impegno messo nell’esibizione, la preside rovina tutto e quindi nessun ragazzo firma per fare l’audizione.

Il gruppo decide perciò di passare alle maniere forti, e ricorrere alla travolgente sensualità della Dannata Trinità: ecco che così vediamo Santana, Brittany e Quinn, nelle loro uniformi da cheerleader, ballare e cantare sulle note di “Problem” di Ariana Grande, che potete rivedere qui. Se volete ascoltare la versione originale, cliccate qui.

Glee 6x02 - Problem

Intanto all’Accademia Dalton, composta solamente da ragazzi, Blaine si trova alle prese con un dilemma: Jane è l’unica ragazza frequentante la scuola e vorrebbe unirsi agli Usignoli, gruppo da sempre strettamente e unicamente maschile. La decisione viene lasciata ai membri del gruppo, che, poco convinti, decidono di dare a Jane almeno la possibilità di fare l’audizione.
Blaine, prendendo a cuore la passione di Jane, la porta da Rachel perché possa darle una mano con la preparazione della canzone. In questo caso a Blaine non importa il fatto che Rachel sia una sua rivale, a lui interessa il meglio per Jane. Quando il giorno dell’audizione arriva, la ragazza stupisce tutti con un’eccezionale esibizione, cantando e coinvolgendo tutti gli Usignoli sulle note di “Tightrope” di Janelle Monae, che potete rivedere qui. Se invece volete ascoltare la canzone originale, cliccate qui. Consiglio a tutti di dare un’occhiata a questa performance, rimarrete stupiti dall’energia e il talento di questa new entry nel cast di Glee.

Nonostante la bravura di Jane, gli Usignoli non accettano una presenza femminile nel gruppo e Blaine le promette che farà di tutto per farla entrare. Sfiduciata, la ragazza si rivolge a Rachel, chiedendole di entrare nelle Nuove Direzioni; essendo a corto di iscritti, Rachel accetta, scatenando l’ira di Blaine che l’accusa di averle rubato una cantante estremamente talentuosa.
Ancora alla ricerca di nuovi talenti da portare al glee club, Kurt parla con Spencer, un ragazzo gay della squadra di football che è esattamente il suo opposto; Spencer non accetta l’offerta perchè ritiene che il club faccia schifo.

Rachel sente invece una voce melodiosa e fantastica per i corridoi del liceo, e seguendola scopre che appartiene a Roderick, un ragazzo cicciottello senza amici che viene deriso da tutti; la ragazza riesce a convincerlo a fare l’audizione per le Nuove Direzioni, dato che la musica è tutto ciò che gli interessa.
Roderick si esibisce così in auditorium cantando “Mustang Sally” di Wilson Pickett, che potete rivedere qui. Potete invece ascoltare la canzone originale cliccando qui. Parlerò dettagliatamente dell’esibizione alla fine della recensione.

Roderick entra ovviamente nel gruppo, ma due soli partecipanti non bastano ancora, e Santana riesce a reclutare Madison e Mason, due gemelli che fanno parte delle cheerleader e che sono rimasti affascinati dalla perfomance di “Problem”. La loro bravura viene messa in mostra alla fine dell’episodio, quando cantano, insieme a tutti gli altri personaggi, “Home” di Edward Sharpe and The Magnetic Zeros, performance che potete rivedere cliccando qui. Potete invece ascoltare la canzone originale qui. Consiglio a tutti di dare un’occhiata a questa esibizione, perché sono sicura che la adorerete; è proprio guardandola che ho avuto l’impressione di essere davanti a un episodio di Glee di tante stagioni fa, quando le cose seguivano ancora un filo logico. Ed è proprio questa che mi ha fatto capire che questa stagione sarà diversa dalle due precedenti.
L’episodio si conclude poi con la festa dell’Homecoming, tra fuochi d’artificio e falò, con una punta di tristezza nel vedere Kurt che guarda sconsolato Blaine e Dave abbracciati.

Eccoci al momento delle riflessioni personali; in questo episodio abbiamo conosciuto le cinque new entry: Roderick, Jane, Spencer, Madison e Mason. Qualunque appassionato di Glee avrà sicuramente notato la differenza nel modo in cui sono stati presentati rispetto alle new entry della quarta stagione. Quei personaggi erano stati puramente creati come stereotipi di quelli che avevano finito il liceo ed erano andati a New York, e le loro personalità e storie erano state trattate in maniera estremamente superficiale. I nuovi personaggi di questa serie sono (letteralmente) tutta un’altra musica: si sente che sono stati scelti per le loro doti canore e non per il loro affascinante aspetto fisico, e sono stati introdotti nell’episodio in modo coinvolgente e interessante, come persone reali, non come pedine.

Glee 6x02 - Newbies

Anche il resto dell’episodio è stato, almeno dal mio punto di vista, eccezionale: l’integrazione dei disegni di Artie nell’episodio, la scelta delle canzoni, le riprese, il range vocale, le battute, ogni cosa mi ricorda ciò che a me piace chiamare “il vecchio Glee”. Come già detto nella recensione precedente, se queste sono le premesse, sarà una grande serie.
La mia performance preferita è stata “Mustang Sally” cantata da Roderick; inutile dire che non appena ha aperto bocca, non ho più chiuso la mia per l’intera durata dell’esibizione. Lo adoro perchè ha una voce particolare che a Glee non si è mai sentita, ed è perciò una piacevole novità; sono abbastanza sicura che, a giudicare dal suo timbro di voce, gli verrà assegnata una cover di Sam Smith. Potete rivedere l’esibizione direttamente qui sotto; ho poi scoperto che l’attore, Noah Guthrie, ha un canale YouTube da tantissimi anni, only1noah. Vi consiglio di dare un’occhiata alle sue cover e al suo album di debutto, la sua voce è uno spettacolo, e non è escluso che in futuro io possa dedicare un intero articolo al suo canale.

Se invece siete interessati a scoprire cosa succederà nel prossimo episodio, dal titolo “Jagged Little Tapestry”, godetevi il promo sottostante. La recensione della terza puntata verrà pubblicata domenica 18 gennaio entro le 12; ogni cambio di data verrà comunicato su Twitter (vedi link in basso). Alla prossima!


“Bits and Pieces” è adesso su numerosi social network; potete trovare il profilo del blog ai seguenti link:
Twitter
Instagram
Pinterest
Tumblr
Google+
Per richieste private o collaborazioni, il blog ha adesso un suo indirizzo e-mail: bitsandpieceswordpress@gmail.com

Annunci

3 risposte a “Recensione Glee 6×02 “Homecoming”

  1. Somebody necessarily assist to make significantly articles I’d state. That is the first time I frequented your website page and up to now? I surprised with the analysis you made to make this actual put up extraordinary. Fantastic activity!

    Piace a 1 persona

  2. Pingback: Glee 6 – Review Generale | Bits and Pieces

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...