“Eat Pretty” di Jolene Hart

Alzi la mano chi di voi non ha mai pensato: “Dovrei proprio iniziare a mangiare in modo più sano”, “Sarebbe il caso che io consumassi più frutta e verdura” o “Dovrei migliorare le mie abitudini alimentari”. Beh, vedo poche mani alzate 😉 Quasi tutti abbiamo, a un certo punto della nostra vita, un momento in cui realizziamo che c’è qualcosa, piccolo o grande che sia, che potrebbe essere modificato e migliorato nelle nostre abitudini alimentari. Magari volete assumere meno zuccheri, mangiare più verdura, fare più attività fisica, sentirvi meno stanchi, ecc, ma non sapete da dove cominciare. Vi dite ogni volta “Comincio lunedì” e poi mollate già a metà mattina, rimandando tutto di altri sette giorni (che poi vogliamo parlare del potere che diamo al lunedì? Ci fanno tanto schifo gli altri giorni della settimana?). Se vi riconoscete nella breve descrizione qui sopra e volete cambiare, “Eat Pretty” di Jolene Hart è il libro che fa per voi!

Eat Pretty di Jolene HartPartiamo dal titolo: traducendo letteralmente, “Eat Pretty” significa “mangia in maniera carina”. In questo caso l’autrice non allude all’educazione o al Galateo, ma un altro tipo di “carineria”. Ciò che viene infatti messo in evidenza fin dalla prima pagina è il messaggio essenziale del libro, e cioè che la bellezza arriva dall’interno. Per quanto possiamo utilizzare prodotti, creme, maschere per migliorare l’aspetto della nostra pelle e del nostro corpo, Jolene sostiene che nulla è efficace quanto una cura che parta dall’interno. Preoccupandoci meno delle nostre routine di bellezza, secondo la scrittrice dovremmo iniziare a concepire la bellezza come un movimento dall’interno verso l’esterno; non c’è niente di più vero, dal momento che tutto ciò che immettiamo nel nostro corpo entra in circolo nell’organismo, creando modifiche (positive o negative) riguardanti il sangue, la pressione, lo stato dei nostri organi, la pelle, l’acne, l’umore, gli ormoni e moltissimo altro.

Una volta assimilato e compreso questo concetto, possiamo iniziare a vedere gli alimenti come aiuto e supporto per la nostra bellezza; Jolene, nella prima parte del libro, divide i cibi tra “Beauty Betrayers” (traditori della bellezza) e “Eat Pretty Foods”, quegli alimenti che lei consiglia di mangiare frequentemente. Iniziamo così a farci un’idea generale su che cosa succede effettivamente al nostro corpo quando assumiamo troppi zuccheri, troppi prodotti industriali e poche vitamine, capendo anche i benefici che giungono dall’assunzione di pesce, frutta e verdura.

Eat Pretty di Jolene HartNella seconda parte del volume Jolene analizza i cibi stagione per stagione; è infatti risaputo che, per ottenere il massimo beneficio da ciò che mangiamo, è meglio consumare frutta e verdura di stagione. L’autrice divide questa parte in quattro sezioni: Risveglio di Bellezza Primaverile, Abbondante Bellezza Estiva, Ricarica Autunnale, Luminosità attraverso l’Inverno. Per ognuna delle quattro stagioni, analizziamo gli alimenti che si possono reperire con più facilità e che aiutano il nostro organismo in quel determinato periodo dell’anno, essendo di stagione. Ciliegina sulla torta, Jolene elenca, per ogni stagione, cinque obiettivi che dovrebbero guidarci per quei tre mesi; ogni obiettivo riguarda l’alimentazione e l’amore per se stessi.

La terza e ultima parte del libro è la mia preferita; in questa sezione l’autrice spiega che la bellezza va ancora oltre l’alimentazione e i prodotti per la cura del corpo, presentandoci altri elementi che vanno a influenzare il nostro aspetto generale. Si tratta di digestione, salute ormonale, sonno, benessere psicologico e attività fisica. In quest’ultima parte Jolene analizza nel dettaglio tutti questi elementi, dando al lettore consigli e suggerimenti su come migliorare anche in questo ambito, chiudendo il cerchio che lo conduce a una vita più sana e piena di bellezza.

Eat Pretty di Jolene HartCi sono due cose che ho maggiormente apprezzato di questo libro: prima di tutto, il fatto che non si tratti di una lettura “facile”, ma sia invece pieno di interessanti spiegazioni scientifiche e chimiche. L’autrice non si è limitata infatti a fornire una semplice lista di alimenti, dicendo “mangiate questi”, ma ha composto per ogni cibo un paragrafo lungo e dettagliato sui benefici derivati dalla sua assunzione, vitamine, fibre, proteine, conseguenze sul nostro organismo, e moltissimo altro. Nonostante ci sia un’ampia spiegazione scientifica, il tutto viene raccontato in modo semplificato, senza risultare in alcun modo pesante o incomprensibile.

L’altro aspetto che ho particolarmente amato è il modo in cui Jolene ha collegato l’alimentazione alla bellezza; spesso miglioriamo le nostre abitudini alimentari solo per perdere qualche chilo ed entrare in un bikini più piccolo, mentre l’autrice ci aiuta a comprendere come ci sia molto di più dietro tutto questo. Siamo quello che mangiamo, e la nostra bellezza e il nostro aspetto fisico dipendono immensamente dagli alimenti che mettiamo nel nostro piatto.

Questa volta consiglio la lettura di questo volume a chiunque, senza esclusioni. Giovani o anziani, donne o uomini, chiunque può ricavare un piccolo insegnamento da questo libro. Non solo imparerete un sacco di informazioni interessanti, ma inizierete a comprendere cosa si cela dietro l’industria alimentare attuale, arrivando a compiere scelte più consapevoli. Per quanto mi riguarda, da quando ho letto questo libro, non riesco ad acquistare niente senza prima leggerne gli ingredienti. E voi, avete libri del genere da consigliare? Avete un volume sulla salute che vi sta a cuore e che vi ha aiutato a cambiare in meglio la vostra vita? Condividete i vostri pareri nei commenti. Alla prossima!


“Bits and Pieces” è adesso su numerosi social network; potete trovare il profilo del blog ai seguenti link:
Twitter
Instagram
Pinterest
Tumblr
Google+
Per richieste private o collaborazioni, il blog ha adesso un suo indirizzo e-mail: bitsandpieceswordpress@gmail.com

Annunci

2 risposte a ““Eat Pretty” di Jolene Hart

  1. Pingback: Storia: come sono diventata vegana – Gocce di Salute

  2. Pingback: Perché ho smesso di contare le calorie – Gocce di Salute

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...