2 Anni di Bits and Pieces + Blogger Tag

Ciao a tutti e bentornati sul mio blog (o benvenuti se è la vostra prima visita)! Prego, accomodatevi e servitevi pure: trovate a destra i cupcake vaniglia e cannella e a sinistra quelli al cioccolato fondente. Siete arrivati giusto in tempo, stavo per tirare fuori la torta. Cosa vuol dire “Che cosa si festeggia?”? Volete forse dire che vi ho invitati qui senza dirvene il motivo? Chiedo scusa, rimedio subito. Oggi questo post ha un significato importante, perchè rappresenta il secondo anno di “vita” di Bits and Pieces. Stranamente sembra passato pochissimo tempo da quando ho deciso di aprirmi il mio piccolo spazietto personale sul web, dedicandolo alle mie passioni e interessi. Non mi sembra nemmeno vero di aver imparato così tante cose nuove nel corso di due anni, informazioni riguardanti non il singolo ruolo di blogger, ma tutto ciò che vi ruota intorno. Sono estasiata dai risultati ottenuti finora con Bits and Pieces e colgo questa occasione per ringraziare i miei iscritti e tutti coloro che dedicano una piccola parte del loro tempo a commentare i miei articoli. Il vostro supporto è fondamentale!

Per festeggiare il secondo compleanno del blog, ho deciso di creare quello che ho chiamato Blogger Tag (non so se è già stato creato in precedenza, in ogni caso non me ne prendo nessun merito). Il tag è composto da 15 domande ed è rivolto a qualunque blogger; lo scopo è di presentarsi ulteriormente ai lettori, parlando di argomenti più personali legati al blog. Se stai leggendo questo articolo e possiedi un blog, partecipa anche tu rispondendo alle domande in un nuovo articolo! Una volta che l’avrai pubblicato, incolla il relativo link nei commenti sottostanti in modo che tutti lo possano leggere 🙂 Ed ora, via con le domande!

  1. Che cosa ti ha spinto ad aprire il tuo blog? Ciò che mi ha ispirato è stata la mia voglia di condividere le mie iniziali esperienze universitarie con qualcuno. Avevo appena iniziato un’avventura totalmente nuova, non conoscevo nessuno e avevo bisogno di condividere esperienze, interessi e passioni con qualcuno. E quel qualcuno è stato Mr. Internet.
  2. Dove hai trovato l’idea per il nome del blog? “Bits and Pieces” è spuntato nella mia mente dal nulla mentre mi spremevo le meningi alla ricerca di un nome carino per il blog; di colpo mi si è accesa una lampadina e ho realizzato che sarebbe stato il nome perfetto per racchiudere il significato del mio blog, ovvero un po’ di tutto.
  3. Quante persone nella tua cerchia di amici e parenti sono a conoscenza della tua passione? Solo il mio fidanzato e i suoi genitori. Sono molto riservata su questo, e temo che se mai rivelerò questa mia passione a chi mi conosce finirò per essere giudicata, specialmente a causa di alcuni post estremamente personali che ho pubblicato nel corso di questi due anni. Magari un giorno lo dirò a tutti, mai dire mai.
  4. Quale tematica vorresti trattare in un articolo ma non ne hai ancora avuto il coraggio? Mi piacerebbe moltissimo parlare di nutrizione, ma per il momento non credo di avere ancora le conoscenze necessarie per farlo. Vorrei anche provare a cimentarmi con poesie e racconti, ma anche in questo caso la poca fiducia che ho in me stessa tende a tirarmi indietro.
  5. Se potessi esprimere un desiderio riguardante il tuo blog, cosa chiederesti? Visto che oggi è proprio il compleanno di Bits and Pieces, spengo con un soffio le candeline ed esprimo il mio desiderio: vorrei creare sul mio blog una comunità/gruppo di confronto su problemi come l’ansia, la depressione e l’alimentazione, un luogo in cui ci si possa sentire sicuri al 100%, senza mai timore di essere giudicati o presi in giro. Al contrario di quanto si potrebbe pensare, non esprimerei il desiderio di diventare una blogger famosa e conosciutissima, dal momento che, per quanto sia una mia grandissima passione, la visibilità e la fama non sono proprio il mio genere.
  6. Qual è stata la difficoltà maggiore che hai incontrato come blogger finora? Credo sia stato, e sia a volte ancora adesso, il fatto di pubblicare articoli sperando di ottenere un’interazione da qualche lettore, rimanendo invece delusa. Con questo non voglio dire che vorrei migliaia di commenti, ma a volte è piacevole vedere qualcuno che condivide le proprie opinioni e idee con me.
  7. Qual è stata la soddisfazione più grande? Domanda facile 😉 Per me è stata la creazione e lenta modifica del blog secondo i miei gusti, imparando giorno dopo giorno nuove tecniche, cambiamenti e modiche grafiche da poter applicare. In assoluto la più grande soddisfazione è stata creare la mia immagine di testata, quel “Do more of what makes you happy” che vi appare non appena aprite il blog.
  8. Pianifichi i tuoi articoli o scrivi quando arriva l’ispirazione? Se programmi le pubblicazioni, che metodo usi per organizzarti al meglio? Sono ossessionata dal pianificare ogni singola cosa nella mia vita (a causa dell’ansia), e questo riguarda anche il blog. Il metodo che seguo è il seguente: prima di tutto, tengo sempre una (lunghissima) lista sul mio telefono di articoli che ho intenzione di pubblicare in futuro. Poi, verso la fine di ogni mese, prendo il calendario del mese successivo e inizio a selezionare cinque tematiche e argomenti che voglio trattare in quel mese, uno per ogni settimana (nei periodi più impegnati, mi limito a quattro post al mese). Una volta scelti gli argomenti, in base al mio orario universitario e a vari altri impegni di ogni sorta, scelgo prima i giorni di pubblicazione degli articoli, e poi quelli in cui lavorerò alle bozze. Solitamente, lavoro alla bozza un paio di giorni prima della pubblicazione, per evitare ansie di ogni genere l’ultimo giorno. Mi trovo benissimo con questo metodo e trovo che mi aiuti ad essere più organizzata e più tranquilla. Non nego però che adoro anche pubblicare articoli quando l’ispirazione colpisce improvvisamente, tirando fuori il meglio.
  9. Quale ritieni sia stato il tuo articolo migliore fino ad adesso? Per quanto possa sembrare strano, penso che il mio articolo migliore sia anche il più cupo e triste, ma allo stesso tempo il più poetico. Si intitola Scatola di vetro, e l’ho scritto quest’anno in un periodo estremamente difficile e buio della mia vita. Lo ritengo il migliore non tanto per i contenuti, ma per il modo in cui mi sono sentita ispirata e la sensazione di liberazione che ho provato una volta fatte uscire tutte quelle parole dalla mia mente e dal mio cuore.
  10. Se potessi tornare indietro nel tempo e cambiare qualcosa nel tuo blog o nella tua esperienza da blogger, cosa modificheresti? Scelta difficile, ma credo riguardi le mie recensioni di Glee. Mi obbligavo a pubblicare le review il giorno successivo alla messa in onda di ogni episodio, creandomi valanghe di ansia e agitazione, soprattutto quando mi era impossibile vedere immediatamente la puntata. Se potessi tornare indietro, farei capire a me stessa che non c’era fretta, e che sarebbe stato più importante dare peso alla qualità piuttosto che fissarsi su limiti di tempo e scadenze.
  11. C’è un progetto che ti piacerebbe avviare con il blog ma che non ti senti pronto ad iniziare? Assolutamente si. Il primo riguarda una storia mensile a puntate che mi piacerebbe iniziare a scrivere, mentre l’altro sarebbe una sorta di newsletter settimanale per tutti gli iscritti del blog, contenente consigli e discussioni su un argomento diverso ogni settimana. Entrambi i progetti mi interessano e mi attirano, ma per ora rimarranno semplicemente idee.
  12. Qual è stato il consiglio migliore che hai mai ricevuto a proposito del lavoro/hobby di blogger? Direi che è stato in assoluto quello che ho ricevuto tramite la lettura di un breve libro digitale a proposito del mantenimento e lo sviluppo di un blog, e cioè quanto sia importante pubblicizzare i proprio contenuti anche all’esterno, tramite altre piattaforme e social network. Questo è anche un ottimo metodo per conoscere altri blogger con le stesse passioni e interessi.
  13. Cosa consiglieresti a qualcuno che voglia aprire un nuovo blog oggi stesso? Non avere fretta e non fissarti sui numeri. Fai quello che ami perchè piace a TE, questa dev’essere sempre la cosa più importante. Per quanto le statistiche siano utili per avere un’idea sulle preferenze dei lettori, non sono tutto. Scrivi con passione, pubblica contenuti di qualità in cui credi fermamente e pian piano la tua piattaforma crescerà.
  14. Scegli una citazione che rappresenti al meglio il tuo blog, le sue caratteristiche e la tua personalità di blogger. “Punta in alto, alle stelle. Più alta sarà la tua visione, più in alto arriverai”. Questa è una frase di Richard Carlson, uno dei miei autori preferiti, e riassume in breve la mia visione di blogger e la mia attitudine nei confronti del mondo e della mia vita, cercando sempre di mantenere un’alta aspirazione e un’alta fiducia nelle mie capacità. Non è sempre facile, anzi, ma è bello provarci.
  15. Incolla qui sotto l’immagine che per te rappresenta al meglio il tuo blog. Come detto in precedenza, si tratta dell’immagine di testata del blog, di cui vado immensamente fiera. Questa frase rappresenta ciò che il blog è per me, dal momento che è una delle cose che mi procura più felicità in assoluto.

Testata Bits and Pieces

Spero vivamente che questo tag vi sia piaciuto e vi abbia fatto conoscere un po’ di cose in più su di me e la mia passione di blogger. Rimanete pure a festeggiare con me quanto volete, fate come se foste a casa vostra. E magari, perché no, leggete qualche vecchio articolo mentre addentate quei deliziosi dolcetti. Mi piacerebbe un sacco conoscere meglio anche i miei lettori, perciò vi invito nuovamente a rispondere voi stessi alle domande del tag. Fatemi sapere se lo farete! Alla prossima!


“Bits and Pieces” è adesso su numerosi social network; potete trovare il profilo del blog ai seguenti link:
Twitter
Instagram
Pinterest
Tumblr
Google+

Per richieste private o collaborazioni, il blog ha adesso un suo indirizzo e-mail: bitsandpieceswordpress@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...