Archivi tag: Glee

“You First” di Lea Michele

Ormai lo sapete, Lea Michele è una delle persone che più mi ispira e mi motiva in tantissimi aspetti della mia vita. Se per caso avete perso i miei articoli precedenti su di lei, trovate qui la mia recensione del suo primo libro, “Brunette Ambition”, e qui quella del suo primo album, “Louder”. Nel suo libro di debutto, Lea parla principalmente di se stessa, della sua vita, della cura della pelle, del corpo, di alimentazione, fitness, moda e molto altro ancora. Nel suo secondo libro, dal titolo “You First – Journal Your Way To Your Best Life”, invece, ci presenta esattamente l’opposto: questa volta i protagonisti siamo noi, pronti a raccontare la nostra storia lasciandoci inspirare dagli spunti di riflessione e gli incipit che ci fornisce Lea, pagina dopo pagina. Siete pronti a saperne di più?

Clicca qui per scoprirne i dettagli!

Annunci

Christmas Bits – Playlist Spotify

Ciao a tutti e bentornati sul mio blog, oggi ci immergeremo ancora di più nello spirito natalizio! Ebbene sì, ammetto di essere una di quelle persone che a luglio inizia ad ascoltare canzoni di Natale, ma se invece vi sentite in vena di “Jingle Bell” solo nel mese di Dicembre, ho quello che fa per voi! Ho creato un profilo Spotify per il blog (capirete perché dal 2016) e raccolto tutte le mie canzoni natalizie preferite in una playlist che ho chiamato “Christmas Bits”. Se volete sapere quali canzoni ascolto in questo mese (ehm, in realtà da luglio) seguite il profilo del blog e la playlist, e canticchiamo tutti insieme allegramente! Per facilitarvi le cose, trovate direttamente l’elenco qui sotto, potete iniziare a riprodurlo proprio ora 😉

Clicca qui per saperne di più!

Previously on… L’attesa è finita!

Avviso a tutti i lettori: questo articolo può contenere potenziali spoiler relativi alle seguenti serie tv: Castle 7, Grey’s Anatomy 11 e How To Get Away With Murder 1.

Settembre e ottobre sono mesi speciali per gli appassionati di serie tv; che voi seguiate un solo show oppure una decina, è probabile che in queste settimane siate impazienti di vedere la prima puntata delle nuove stagioni (o di iniziare un nuova serie). Per quanto mi riguarda, devo ancora in parte riprendermi dal fatto che la scorsa stagione televisiva abbia portato con sé la fine di Glee, terminato a marzo 2015 dopo sei stagioni. Ho avuto modo in questi giorni di partecipare all’asta online della serie e vincere due volte, ma questa è tutta un’altra storia; il fatto è che, una volta terminata del tutto l’asta, ho avuto ancora di più la consapevolezza di come tutto questo sia finito per sempre.

Tornando all’attuale stagione televisiva (che io considero come il periodo da settembre-ottobre a giugno-luglio), seguirò in totale sei serie tv: l’ottava stagione di Castle, la prima di Scream Queens, la dodicesima di Grey’s Anatomy, la seconda di How To Get Away With Murder, la quarta di Orange is The New Black e la seconda di Scream. Un bel po’, a quanto pare, considerando che quattro su sei ricominciano proprio questa settimana.

Clicca qui per continuare a leggere!

YouTube Spotlight #2: Noah Guthrie

Eccoci al secondo appuntamento con “YouTube Spotlight”, la serie in cui vi parlo di  talenti scoperti grazie a questa famosissima piattaforma digitale. L’articolo di oggi è dedicato, come potete vedere dal titolo, a Noah Guthrie, YouTuber di successo in campo musicale. Se fino a Marzo avete seguito le mie recensioni di Glee, non c’è bisogno di spiegarvi chi sia e come io l’abbia scoperto; se invece siete nuovi sul mio blog, vi devo una breve spiegazione. Quando a Gennaio è cominciata la sesta (e ultima) stagione di Glee, uno dei nuovi personaggi introdotti, Roderick, è stato interpretato da questo ragazzo timido e rotondetto che mi ha da subito strabiliato con le sue abilità vocali. Dopo un po’ di ricerche su Internet, sono rimasta a bocca aperta nello scoprire che l’attore ha un canale YouTube di successo sul quale posta regolarmente da anni cover e inediti. Impossibile per me non iscriversi all’istante!

Clicca qui per saperne di più!

Glee per me…

Quando ho avuto l’idea per questo articolo, un post più personale rispetto agli altri, l’ho immaginato come un breve pezzo in cui parlare di ciò che Glee, serie tv conclusasi a marzo, ha significato per me nel corso degli anni. Le cose, però, non sono così facili. Mettermi davvero davanti allo schermo e iniziare a buttare giù qualche idea è stato più difficile del previsto, e mi ha costretta a pormi la seguente domanda: “Che cosa mi ha insegnato davvero questa serie tv? Che cosa mi porterò per sempre dietro e non dimenticherò mai?“. Nemmeno le risposte a queste domande sono state facili da trovare, ma con un po’ di ricerca tra i miei pensieri ci sono riuscita. Ho deciso di impostare questo articolo in modo “misto”, unendo parti descrittive a performance di Glee legate a quel determinato argomento. Spero che l’idea vi piaccia e vi auguro una buona lettura!

Clicca qui per saperne di più!

Glee 6 – Review Generale

Avviso a tutti i lettori: questo articolo contiene spoiler relativi alla sesta (e ultima) stagione di Glee.

Un mese fa Glee è finito, facendo il suo ultimo, solenne inchino di fronte a tutti noi spettatori. Se avessi provato a scrivere questo articolo qualche giorno dopo il gran finale, sarei stata accecata dall’emotività e non avrei guardato le cose in modo obiettivo, mentre adesso sono in grado di analizzare tutto quanto a mente fredda.
Tanto per cominciare, posso dire che questa sesta stagione ha mostrato, fin dal primo episodio, lo sforzo e l’impegno degli autori nel tentare di rimediare ai danni fatti tra la quarta e la quinta stagione. Questo non la rende perfetta, ma comunque ammirabile e apprezzabile.

Clicca qui per saperne di più!

Recensione Glee 6×13 “Dreams Come True”

Avviso a tutti i lettori: questo articolo contiene spoiler relativi alla sesta (e ultima) stagione di Glee.

Incredibile. Il momento tanto temuto è arrivato, e anche questa serie si è conclusa con quest’ultimo, tristissimo episodio. Il tema della puntata è, come da titolo, i sogni che si avverano, e nel corso di questi ultimi quaranta minuti ne vediamo moltissimi. La prima scena vede Will che accompagna sul palco le Nuove Direzioni di questa stagione per assistere alla proclamazione del vincitore delle… Nazionali! Ebbene sì, i nostri nuovi arrivati hanno vinto le Provinciali qualche puntata fa, le Regionali (ma questo non l’abbiamo visto) e ora, con un salto temporale di qualche mese, attendono di sapere se guadagneranno un nuovo trofeo da esporre in aula canto. La notizia della loro vittoria arriva mentre sono tutti sul palco, come sempre tra un misto di gioia e commozione; impossibile però questa volta essere pienamente soddisfatti della loro vittoria, non avendo avuto modo di vederne la performance, mentre ho trovato dolcissimi Jane e Mason che si tenevano per mano prima della proclamazione del vincitore. Clicca qui per saperne di più!

Recensione Glee 6×12 “2009”

Avviso a tutti i lettori: questo articolo contiene spoiler relativi alla sesta (e ultima) stagione di Glee.

Piccola premessa prima di partire con questa penultima recensione: se non avete mai visto il primo episodio di Glee o se ve lo ricordate a malapena, vi consiglio di andare a rivederlo prima di guardare “2009”. Il motivo di questo consiglio vi apparirà più chiaro continuando a leggere, perciò buona lettura! Nel frattempo, mentre rispolverate i vecchi ricordi, godetevi questo assaggio di questo penultimo episodio.

Clicca qui per saperne di più!

Recensione Glee 6×11 “We Built This Glee Club”

Avviso a tutti i lettori: questo articolo contiene spoiler relativi alla sesta (e ultima) stagione di Glee.

Eccoci a un’altra recensione di Glee, e in questa puntata vediamo lo svolgimento delle Provinciali. L’episodio si apre infatti con le Nuove Direzioni (ormai uniti agli Usignoli) che danno il massimo durante le prove finali; infatti, proprio come nella quinta stagione, se il gruppo dovesse perdere, il Glee Club verrà chiuso per sempre. Durante le prove, il leader degli ex Usignoli si dimostra poco carino nei confronti di Roderick e Spencer, accusandoli di non saper ballare e di rallentare la squadra, aumentando le loro probabilità di essere sconfitti. Offesi e intenzionati a migliorare, i due ragazzi si sostengono a vicenda e chiedono lezioni di ballo a Kitty, che li aiuta volentieri.

Clicca qui per saperne di più!

Recensione Glee 6×10 “The Rise and Fall of Sue Sylvester”

Avviso a tutti i lettori: questo articolo contiene spoiler relativi alla sesta (e ultima) stagione di Glee.

Spettatore avvisato, mezzo salvato. Ed è per questo che vi dico che, se non amate il personaggio di Sue, questo episodio non fa per voi, dal momento che almeno l’ottanta per cento è dedicato a lei e alla sua battaglia contro il Glee Club. La puntata si apre da subito con un’esibizione delle Nuove Direzioni, che cantano “Rather Be” dei Clean Bandit e Jesse Glyne. Per vedere la performance di Glee, clicca qui; se preferisci ascoltare la versione originale, la trovi qui. L’esibizione di gruppo risulta ben organizzata e vivace, ma Blaine, venuto per tenere compagnia a Kurt, sembra giù di morale; il ragazzo confessa a Will che l’Accademia Dalton, dove lui lavora come vocal coach degli Usignoli, è bruciata al suolo, e che il gruppo di canto corale è lasciato a se stesso.

Glee Rather Be

Clicca qui per saperne di più!