Archivi tag: mente

Aprirsi a un nuovo giorno

Ho scoperto casualmente un metodo per concludere in pace la propria giornata, riflettere e aprirsi a ciò che avverrà al mattino. Bastano pochissimi minuti e la volontà di farlo, poco prima di addormentarsi. Non sto certo affermando di essere stata io ad inventarlo, anzi, questa tecnica si basa sui concetti cardine della meditazione, perciò non è niente di nuovo. Nonostante questo, ve lo presento in breve, in modo tale che possiate provarlo e sperimentarne anche voi i benefici per una maggiore chiarezza mentale.

Continua a leggere

Annunci

Recensione Audible – “The Psycopath Test” (estratto)

La serie di recensioni riprende questa settimana con l’estratto gratuito da “The Psychopath Test” di Jon Ronson, reperibile su Audible, dove è in formato aiuto della durata di 22 minuti. L’estratto presenta le prime pagine del libro, lette dall’autore (per la versione inglese).

L’audiolibro è raccontato in prima persona dallo scrittore/narratore/protagonista. Il libro si apre con la presentazione di un mistero: a diversi studiosi, in particolare nel campo della psichiatria, è stato consegnato un misterioso pacco contenente un enigmatico libro, e un messaggio che illude a un qualcosa di successivo. Chiunque ha ricevuto questo pacco ha tentato di rintracciarne la provenienza e svelarne il significato, convincendosi sempre più del fatto che esso riguardi un codice da interpretare. Una donna, anche lei operante come psichiatra, riceve il libro e, incuriosita da cosa possa esserci dietro, decide di chiedere a un giornalista di indagare sul misterioso fatto. Il giornalista prescelto in questo caso è proprio Jon Ronson, a causa di un commento fatto sugli psicopatici in un’intervista qualche tempo prima.

Dopo un colloquio di presentazione degli eventi, la donna invita Jon all’interno della struttura dove i casi psichiatrici vengono esaminati, illustrandogliene qualcuno. Jon si sente intimidito, soprattutto perché non ha avuto ancora il coraggio di svelare alla psichiatra il vero motivo per cui ha deciso di aiutarla con la risoluzione del mistero: la verità è che lui vorrebbe farsi analizzare. L’uomo soffre infatti di ansia cronica, che lo porta a preoccuparsi per le cose più insignificanti. Secondo lui, trascorrere del tempo nella clinica lo aiuterà a comprendere meglio questo suo problema.
L’incipit si conclude con una scena su un’aereo; durante il volo di ritorno, Jon viene colto da un improvviso attacco di panico che sconvolge chi vola accanto a lui e se stesso. Credo che questo aspetto verrà poi analizzato in profondità con il proseguimento della storia.

Personalmente, la lettura di questo estratto mi ha interessato moltissimo, principalmente per due motivi. Prima di tutto, io ho una forte passione per i gialli, e la presenza di questo pacco misterioso e del segreto ad esso legato mi incuriosisce davvero molto; in secondo luogo, ho anche un grande interesse per la mente umana e tutti i suoi enigmi, e questo libro promette proprio di esaminarli in modo approfondito. Come se tutto ciò ancora non bastasse a convincermi a leggere l’intero volume, la mia affinità con Jon, dal momento che anche io sono una persona estremamente ansiosa, è l’elemento finale che potrebbe un giorno spingermi alla lettura del volume integrale. Credo che sia adatto a tutti i lettori, tranne forse a chi non è interessato alle scienze e ai misteri della natura umana, perché in quel caso non troverà alcun piacere nella lettura.

Alla prossima recensione di Audible (probabilmente tra due o tre settimane), con l’estratto da “Bossypants” di Tina Fey.