Archivi tag: Relazioni

Love you like a love song

Quale titolo migliore per provare a spiegarti cosa provo quando sei su quel palco a cantare? Quando sento la tua anima scorrere, nota dopo nota, e abbracciare chiunque ti ascolta. In un attimo, divento parte di te, una cosa unica, come ogni volta. Tutte le canzoni rappresentano qualcosa che abbiamo condiviso: un testo studiato insieme con attenzione particolare per la pronuncia, un brano che ci fa sorridere senza che nessuno ne capisca il motivo, un altro ancora che significa moltissimo per noi, un’altra canzone che canti solo perché sai quanto ti trovo attraente quando la esegui sul palco.

Continua a leggere

Annunci

Perché la sessualità è una gara?

Sì, è tardissimo e non riesco a dormire. Ma ho bisogno del parere delle mie lettrici. Considero sinceramente tutte voi delle amiche, ed è per questo che mi serve la vostra opinione, soprattutto perché il post di oggi è estremamente personale. Ho bisogno di sapere se tutto ciò accade solo a me oppure no, dato che non è la prima volta che mi succede.Stasera io e il mio fidanzato siamo usciti con un’altra coppia, che conosciamo separatamente da anni e che stanno insieme da circa un mese. Nella nostra amicizia ci sono pochi freni inibitori e, come spesso capita tra amici, si finisce per parlare di sesso. Partendo da battute maliziose si arriva quasi a una gara tra coppie. Nessuno tira fuori numeri, racconti o misurazioni (sarebbe un po’ inquietante), ma nel complesso gli scherzi e gli sguardi di tutti e quattro fanno trasparire una specie di competizione.

Adesso spiegatemi cosa mi ha spinto, quando la mia amica mi ha preso da parte per raccontarmi esperienze decisamente lontane dalle mie, a mentire, dicendo di fare lo stesso? Cosa mi ha permesso di sentirmi inferiore e di aver bisogno di mentire? Mi sono sentita attaccata e con meno valore, come se la mia persona valesse ciò che accade a letto. Le mie bugie sono state innocue, ma hanno creato una falsa immagine di me, qualcosa di non vero. Sono tornata a casa sentendomi incredibilmente inferiore e inadeguata, come se per essere completa dovessi rispondere allo standard di sessualità di altri. Perché?

Sono debole? Sono perfezionista? Sono egocentrica? Tendo a ingigantire tutto? Non saprei, ciò che so è il mio comportamento mi imbarazza, non capisco come posso spingermi a mostrare chi non sono. Non solo, questo mio comportamento fomenta indirettamente il mio fidanzato, spingendolo a fare lo stesso. Se rispondere non vi imbarazza, fatemi sapere la vostra opinione (basta anche un commento “anonimo” nella zona in basso). Vi siete mai sentite, in quanto donne, sfidate da qualcuno che mostrava più esperienza o bravura di voi? Avete mai pensato di essere una fidanzata mediocre per non fare certe cose? Vi è mai passato per la testa di essere inferiori? A me si, quasi ogni giorno. 

Non sto dicendo che questo tipo di competizione non esista tra uomini, ma penso che tra donne sia decisamente più forte. Sono sempre stata estremamente insicura di quasi ogni aspetto di me stessa, e anche questo confronto non è d’aiuto. Ricordo che mi davano già fastidio i paragoni e i “vanti” sessuali quando ero adolescente, lontana anni luce da capirne qualcosa, ma col tempo la sensazione è solo andata aumentando. Sento di valere meno solo perché non butto la mia vita privata in faccia agli altri. Non dovrei, perché ognuno fa quello che vuole, ma non posso fare a meno di sentirmi in questo modo. Non vedo l’ora di leggere i vostri commenti e cercare di vedere le cose da una prospettiva diversa. Alla prossima! 

“You First” di Lea Michele

Ormai lo sapete, Lea Michele è una delle persone che più mi ispira e mi motiva in tantissimi aspetti della mia vita. Se per caso avete perso i miei articoli precedenti su di lei, trovate qui la mia recensione del suo primo libro, “Brunette Ambition”, e qui quella del suo primo album, “Louder”. Nel suo libro di debutto, Lea parla principalmente di se stessa, della sua vita, della cura della pelle, del corpo, di alimentazione, fitness, moda e molto altro ancora. Nel suo secondo libro, dal titolo “You First – Journal Your Way To Your Best Life”, invece, ci presenta esattamente l’opposto: questa volta i protagonisti siamo noi, pronti a raccontare la nostra storia lasciandoci inspirare dagli spunti di riflessione e gli incipit che ci fornisce Lea, pagina dopo pagina. Siete pronti a saperne di più?

Clicca qui per scoprirne i dettagli!

Stasera in tv il film “Non mi scaricare”

Questa sera in tv vanno in onda diversi film. Come tema di recensione abbiamo scelto la commedia “Non mi scaricare” del 2008, in onda su Italia 2 alle 21,10. Divertente commedia sull’amore come spesso solo gli americani sanno ben confezionare. Attore principale della storia è Jason Segel noto al grande pubblico soprattutto per la serie tv How I Met Your Mother.

Peter Bretter è un compositore musicale che non vanta grandi successi se non quello di aver realizzato la colonna sonora di una serie tv. Condivide la sua vita da 5 anni con Sarah Marshall, attrice della stessa serie tv, donna presuntuosa ed egocentrica che gli mostra tutto al di fuori dell’affetto e del vero amore. Di fatto, di punto e in bianco, Peter viene mollato per l’antipatico e sbruffone cantante Aldous Snow.

Clicca qui per saperne di più!